Fate cagare

L’istinto è quello di sbattermene ma Sara puntualmente mi rompe che la reputazione online ha un suo peso e bla bla i follower, i like, devi socializzare, bla bla bla. E quindi eccomi qua a socializzare, a navigare controvoglia per i vostri blog perlopiù orrendi cercando qualcosa di interessante, o anche solo decente, da likare in questo teatrino ridicolo di “scambio di voti”. E vi devo confessare che è difficile, cazzo se è difficile.  

Quindi il più delle volte finisco a mettere like su cose a caso tappandomi gli occhi, il naso e anche la bocca. Certo, se sento aria di madonne, medjugorje o gesù bambini, in quel caso neanche con gli occhi tappati. C’è un limite a tutto.

Insomma, non ve la prendete, che siete per il 99% illeggibili qualcuno ve lo deve dire ogni tanto.

Self esteem is good but self awareness is more important (cit)

A.

Edit:
Sara ha sbirciato sul monitor
– Ale, che cosa ti sfugge del concetto di “socializzare”?

24 comments

  1. Beh sara si sbaglia perché non devi fare quelle cose. Bastano due cose: i contenuti e un sito ben fatto. Mettere like a caso non serve a molto, socializzare a caso ancora meno.

    Non sei una azienda che è costretta a usare i social per stare al passo coi tempi

    Mi piace

  2. Per oltre due anni avevo smesso di seguire blog altrui: trovavo fosse un comportamento più educato nei confronti di persone che nella maggior parte dei casi semplicemente coltivano una passione (e per questa ragione encomiabili) rispetto all’abbandonarmi a sfoghi come quello che ho appena letto sul suo blog, sia pure scherzoso.

    Ho deciso di tornare ad interagire principalmente per due ragioni: la prima è che tra le notevoli quantità di materiale che così facendo mi capita sotto agli occhi, di tanto in tanto trovo autentiche delizie ed una di esse a mio parere val bene la lettura di tutto il resto; la seconda è che si conosce parecchia figa ed io sono un uomo molto solo.

    Ritengo socializzare debba in questo contesto proporre interazione con coloro vorremmo meglio conoscere perchè li troviamo interessanti, non per ottenere riconoscimenti al nostro lavoro: detesto il “like” regalato come fosse un’elemosina, adoro invece le critiche costruttive quanto il rispettoso disinteresse da parte di coloro a cui non piace come scrivo.

    Pertanto devo proprio rispondere al suo post che altrimenti avrei semplicemente ignorato (comportamento che le suggerisco nelle sue future frequentazioni del famoso 99% di blog che naviga): definire “illeggibile” il 99% di ciò che si legge tra i blog – suggerendo implicitamente con una certo eccesso di autostima di appartenere invece al restante 1% – è irrispettoso nei confronti di tutti coloro che cercano di esprimersi e socializzare in maniera sana e costruttiva piuttosto che masturbandosi e lobotomizzandosi quotidianamente su fb o su whatsapp (tanto per fare un esempio).

    Spero che nessuno troverà il mio commento offensivo o denigratorio nei suoi confronti ma semplicemente lo tratti per ciò che nelle intenzioni voleva essere: Socializzazione, appunto.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...