C’era una volta una Stronza in Canadà #4 – Cinque piccoli feticisti

Sul treno per tornare a Vancouver sto attraversando la suggestiva campagna canadese e cosa cavolo mi è saltato in mente stamattina di mettermi dei sandali aperti col tacco!
Sì perché se sei una ragazza e stai indossando delle Allstar, degli stivali, dei Dr.Marteens, anche delle eleganti scarpe di vernice col tacco, solitamente non succede niente.
Ma appena sfoderi dei sandali, delle infradito o in generale qualsiasi tipo di scarpa che mostri un po’ delle tue estremità… ecco saltare fuori puntuale il feticista che accompagnerà il tuo viaggio con gli occhi puntati sui tuoi piedi.

Dal momento che la parola d’ordine è “non farsi beccare” è bellissimo vedere all’opera l’ingegno maschile nel trovare le soluzioni più disparate (e disperate) per evitare la figuraccia.

Insomma, non ci crederete, ma in questo momento sto scrivendo seduta in mezzo, non a due, ma a CINQUE tipologie differenti di questi curiosi esemplari.
Una situazione talmente clamorosa che merita di essere immortalata per sempre.

Analizziamoli al microscopio uno per uno:

1. Lo 007 (scarso)

Il furbone che fa finta di leggere e ogni tanto butta l’occhio… facendosi SEMPRE sgamare. Se fosse un agente segreto si farebbe scoprire ancora prima di uscire di casa.
Inoltre, più si fa beccare più si agita e inizia a sudare, però non riesce a smettere di sbirciare e finisce intrappolato in una spirale senza uscita che a un certo punto ti viene voglia di fargli una punturina letale per mettere fine alle sue sofferenze.

2. Lo 007 (bravo)

Come il suo compare meno dotato, anche lui fa finta di leggere ma ha trovato la posizione perfetta per cui giureresti che sta guardando il giornale e invece la sua linea della vista passa, con una precisione da campionato mondiale di tiro, oltre la fine della pagina quel tanto che basta per arrivare al bersaglio. Lo stronzo è anche dotato di mille risorse e in grado di trovare l’immagine riflessa dei tuoi piedi dove meno te l’aspetti, sul finestrino, su una superficie metallica… insomma, non hai scampo.

3. L’Attore

Ogni due minuti gli cade qualcosa, il telefono, l’acqua, i fazzoletti – Ops, mi scusi – e ci mette un’eternità a raccoglierla per guadagnare il maggior numero di secondi possibili vicino agli Oggetti del suo Desiderio.
Mettendo a dura prova il tuo istinto di tirargli un calcio sul naso.

4. Il Fotografo Fedifrago

Il buon e insospettabile padre di famiglia che attacca bottone per acquistare confidenza e poi cerca di nascosto di fotografarti i piedi con l’iphone. Che non sarebbe la fine del mondo se non fosse che te lo immagini la sera a spippettarsi su quella foto in una stanza buia mentre la moglie lava i piatti e i bambini in salotto cantano le canzoni di Peppa Pig davanti alla tv.

5. Il Maniaco

Quello che proprio non ce la fa e ti fissa i piedi imbambolato davanti a tutti fregandonese della figura di merda.
E finché si tratta di un ragazzino in piena tempesta ormonale la cosa può essere anche divertente ma quando l’individuo inizia a superare i 30 anni non puoi non provare un brivido al pensiero di finire fatta a pezzi in qualche bidone dei rifiuti prima di arrivare a casa.

Ops, dimenticavo, ce n’è ancora uno 😉

6. Coraline

Se ne sta appoggiata al mio fianco con le cuffie nelle orecchie e lo sguardo ipnotizzato dalla mia scarpa che dondola a destra e a sinistra.
E con l’espressione di chi non vede l’ora di arrivare a casa, per essere liberata dall’ovetto vibrante (che sta indossando dalle 9 di questa mattina) mentre sogna ad occhi aperti il momento in cui finalmente la lascerò venire:
con i miei piedi in faccia e il sedere rosso di schiaffi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...