footfetish

C’era una volta una Stronza in Canadà #7 – Igiene orale

– Che stai scrivendo?
– Mmh… un racconto.
– Uno nuovo?
– Yes
Coraline sbircia sullo schermo del portatile sforzandosi di leggere alcune frasi in italiano senza capirne il significato, poi va a prendere il latte di soia, lo versa sui cereali e si siede a gambe incrociate sul letto col cucchiaio in bocca.
– Me lo leggi? – mi chiede mentre sgranocchia
– Non è ancora finito… mi manca poco.
– E di cosa parla, sempre di noi due? (altro…)

C’era una volta una Stronza in Canadà #4 – Cinque piccoli feticisti

Sul treno per tornare a Vancouver sto attraversando la suggestiva campagna canadese e cosa cavolo mi è saltato in mente stamattina di mettermi dei sandali aperti col tacco!
Sì perché se sei una ragazza e stai indossando delle Allstar, degli stivali, dei Dr.Marteens, anche delle eleganti scarpe di vernice col tacco, solitamente non succede niente.
Ma appena sfoderi dei sandali, delle infradito o in generale qualsiasi tipo di scarpa che mostri un po’ delle tue estremità… ecco saltare fuori puntuale il feticista che accompagnerà il tuo viaggio con gli occhi puntati sui tuoi piedi.

Dal momento che la parola d’ordine è “non farsi beccare” è bellissimo vedere all’opera l’ingegno maschile nel trovare (altro…)

C’era una volta una Stronza in Canadà #1 – Dimmi che ho un brutto culo

Un vibratore bianco in perfetto stile Apple con cavo usb per essere collegato al telefono e vibrare a tempo di musica.

Tre bottiglie di finto-sperma di marca coreana, riscaldabile al microonde, per le amanti dell’auto-bukkake.

Un DVD incomprensibile di importazione con in copertina delle ragazze giapponesi intervistate che piangono.

Svariati butt-plug dotati di code colorate dal marrone realistico al fucsia, a seconda che vogliate sentirvi una puledra o un MyLittlePony in calore.

– Wow – penso osservando la variopinta vetrina di un sexy shop (altro…)