Uccidete la Tigre Bianca – 2 – Rhonda

Con un ronzio sempre più acuto il gigantesco cazzo bionico inizia a ruotare su se stesso come un’anguilla.
– Questo è l’effetto trivella, ottimo per gli orgasmi multipli delle femminucce o per i culetti troppo stretti dei maschietti.
Osservo con attenzione anche se, in realtà, per nulla impressionata. Ma Rhonda mi rassicura
– Aspetta, adesso viene il bello…
Preme un piccolo pulsante alla base e il glande metallico si schiude rivelando due piccole lingue che iniziano a ruotare slinguazzanti.
– Wow, questo è notevole.
– Si chiama “La lingua di Satana”, lo usavo quando facevo la mignotta. Vedi, me lo attaccavo al pisello così, come una protesi, e il gioco è fatto: gli uomini lo adoravano – mi spiega mentre ripone il sofisticato arnese nella custodia
– Lo faceva una ditta di Osaka un po’ di anni fa, ma lo misero subito fuori commercio per via di qualche incidente…
– Incidente?
– Sì, un furbone se l’era infilato nel culo da solo e per via delle rotazione gli era risalito fino al… vabè, non lo vuoi sapere.

Rhonda Ramirez, oltre ad essere una delle trans più famose della città, è anche una di quelle persone che nella vita può dire di aver fatto praticamente tutto. E’ stata, nell’ordine, una promettente ballerina, una cantante pop, una prostituta, una combattente e infine talent scout e direttrice degli incontri nello scantinato dell’Hell’s Kitchen, nonché spacciatrice a tempo perso di gadget cibernetici illegali.
– Vuoi che ti mostri la nuova macchina succhiatrice olandese? Ti potrebbe piacere, te l’attacchi alla…
– No, voglio una risposta a quello che ti ho chiesto quando sono arrivata.
La guardo negli occhi facendole capire che non sono dell’umore di cazzeggiare. Rhonda posa i suoi arnesi, si siede e si accende una sigaretta. Le dita metalliche del suo braccio bionico dorato tamburellano nervosamente sul tavolo all’interno dello scantinato
– E chi mai vorrebbe cercare di ucciderti?
– Dimmelo tu, sei tu la regina del gossip in città.
– Senti, hai detto che quello era un babyfake no? Lo sai che non bisogna fidarsi di loro. L’ormone Z e tutte quelle merdate che servono per ringiovanirti ti mandano in pappa il cervello, diventi come un tossico del cazzo.
Rhonda spegne la sigaretta per accendersene subito un’altra
– Adesso la notte devi stare attenta anche a loro, girano in bande, ti portano via persino le scarpe. Ma dico, li hai mai visti quelli in astinenza? L’altra sera me ne si è avvicinata una mentre ero alla lavanderia cinese. Aveva gli occhi, il naso da bambina e la bocca come quella di una vecchia. Cristo santo Alex, faceva paura.
– Quindi non c’è niente che mi devi dire riguardo a domani sera? – mi sembra troppo nervosa per essere tutto normale
– Beh… in realtà ci sarebbe una cosa… Ti stavo appunto per chiamare quando sei arrivata…
Resto in attesa mentre la osservo cercare di mascherare la sua agitazione
– Sai, quella con Sonja La Vipera è una serata che attira molta gente… – inizia a prenderla alla larga – … parlo di personaggi… influenti, mi capisci? E ci sono in ballo tanti soldini nel giro scommesse… Quindi, per farla breve…
– … E’ un incontro truccato – taglio corto anticipandola.
Rhonda sbuffa fuori il nervoso dal naso, si vede che la questione la infastidisce a morte
– I russi vogliono vedere la Tigre Bianca perdere. Sì, vogliono che tu vada al tappeto prima dell’anno nuovo.
– Devo andarci da sola o pensano di darmi una mano?
– Fai poco la spiritosa. La cosa funziona così: a due minuti dalla mezzanotte la Vipera si volterà verso la folla per incitarla, poi ti attaccherà con una finta al ventre seguita da un uppercut. Tu cadi nella trappola schivando il primo, ti becchi il secondo e vai dritta per terra. KO. Fine.
– Quindi questa è la nuova politica della Rhonda “SoloIncontriVeri” Ramirez?
– Senti Alex, non mi rompere i coglioni, ok? Non sono tempi duri solo per te, ho perso una ragazza il mese scorso, due sono all’ospedale, una si è fatta mettere incinta per la seconda volta e tre sono in clinica a disintossicarsi da hyperspeed.
– Cassandra aspetta di nuovo un marmocchio?
– Quella greca del cazzo… – si prende la testa tra le mani mentre soffia via il fumo – Da quando ha smesso di succhiare l’uccello al nipote del sindaco per non pagare l’affitto si fa mettere incinta per avere i soldi del mantenimento. Ma le greche sono tutte così puttane?
– Forse se la pagassi di più… E’ una delle migliori no? Dici sempre che ha un sinistro da un milione di $$$.
– Alex, quella ha fatto tre incontri che sono durati complessivamente meno di un quindicenne alla prima scopata. La gente paga per vedere il sangue, la lotta, lo show. E lo show non funziona se quella le finisce in 10 secondi.
– E tu trovale avversarie più forti. Ho sentito di un nuovo gruppo di polacche che…
Rhonda mi mette le mani sulle spalle
– Senti Tigre Bianca, ascoltami bene. Domani sera. Niente cazzate. Tu vai al tappeto, la stronza sovietica vince, i miei clienti si beccano i soldi, tu ti becchi i tuoi 7.000, io divento amica di chi so io e tutti ce ne andiamo a casa felici e contenti a festeggiare l’anno nuovo del cazzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...